Sapevate che Avatar esiste fin dagli anni Settanta, e che Neytiri prese vita sulla porta di un bagno? Ovviamente non lo sapevate, considerando che James Cameron l’ha appena rivelato: in occasione del suo 59esimo compleanno, il regista di Titanic e Avatar ha rilasciato una lunga intervista video a Oprah, nella quale ha parlato dei suoi esordi nel mondo del cinema e delle sue prime intuizioni creative. Prima di diventare regista (esordì nel 1982 con il secondo capitolo della saga Piranha), infatti, Cameron fece anni di gavetta al servizio di Roger Corman e lavorò a svariati poster e artwork di «film di serie Z, che dipingevo sulla porta del mio bagno a Tarzana, California; quando volevo controllare la prospettiva o altri dettagli, mi giravo e guardavo il quadro da dentro lo specchio del bagno». Queste le parole di Cameron, che racconta anche questo dettaglio:

«Questo quadro risale al 1976, l’avevo fatto per un progetto che poi non è mai partito. È interessante perché rappresenta una bella ragazza alta e blu: non si chiamava Neytiri, ma è chiaro che avevo già in testa Avatar».

A quale quadro si riferisce Cameron? A questo, che vi mostriamo qui sotto:

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA