Chi ha visto il cinecomic dei fratelli Russo, saprà bene che la vera e propria avventura degli eroi protagonisti ha inizio solo dopo la morte di Thanos, che viene ucciso proprio nei primi minuti del film in seguito ad uno scatto d’ira di Thor, sconvolto dopo aver scoperto che il titano ha distrutto tutte le Gemme dell’Infinito. A quel punto la vera missione sarà quella di tornare nel passato, recuperarle ed annullare così gli effetti dello schiocco.

A tale scopo, gli eroi si dividono in gruppi: Natasha, Clint, Nebula e Rhodes vengono mandati nel 2014, alla ricerca delle Gemme dell’Anima e del Potere. Stark, Banner, Lang e Rogers tornano invece nella New York del 2012, dove si trovano la Gemma del Tempo, della Mente e il Tesseract, mentre Thor e Rocket partono per la Asgard del 2013, dove Jane Foster aveva portato la Gemma della Realtà.

Sembra però che gli sceneggiatori avessero in origine dei progetti un tantino diversi per due degli eroi principali, così come lo era anche l’organizzazione dei gruppi, che nella bozza iniziale del film prevedeva un team formato dal Dio del Tuono e Iron Man, come spiegato da Markus e McFeely:

«Nella nostra versione iniziale Tony e Thor andavano ad Asgard, perché ci piaceva l’idea di Stark in quel regno, dove vedevamo la contrapposizione tra scienza e magia. E ad un certo punto lui avrebbe lottato contro Heimdall, che era ovviamente in grado di vederlo, nonostante lui indossasse un’armatura stealth che lo rendeva invisibile. Il Thor del passato avrebbe invece incontrato quello del presente, e vedendo come si era ridotto si sarebbe chiesto “che diamine è successo?”. Ma sarebbe stato troppo complesso e avrebbe distratto il pubblico da tutto il resto.»

Insomma, dei piani completamente differenti sia per i due eroi che per il film, visto che mandare Tony e Thor ad Asgard avrebbe potenzialmente cancellato anche la sequenza di New York con Lang e Stark. Ma anche quella in cui quest’ultimo si ritrova faccia a faccia con suo padre da giovane.

Voi quale versione preferite? Quella vista in sala o la bozza originale?

Fonte: HH

© RIPRODUZIONE RISERVATA