Se pensavate che le improbabili acrobazie viste fare a Daniel Craig nei panni di James Bond fossero il risultato di un accurato lavoro di post-produzione o quanto meno affidate a stuntmen professionisti, date un’occhiata a questa clip, in cui il regista di Quantum of Solace , Marc Forster, lo stunt coordinator Gary Powell e lo stesso Daniel Craig commentano le scene d’azione più spettacolari del film. Guardate con quale abilità l’attore inglese salta sui tetti di Siena e oscilla vertiginosamente nella scena della galleria d’arte che il regista ha ricostruito pensando alle acrobazie circensi e che Craig, che si trova qui a lottare appeso a una corda e avvinghiato al traditore dell’MI6, ha definito in assoluto “la più difficile da girare” (e non si stenta a crederlo!). Dall’aria si passa all’acqua e al fuoco dell’incendio nell’hotel dove Bond e Camille (Olga Kurylenko) incontrano il generale Medrano. Una scelta, quella di collocare le scene d’azione nei quattro elementi, voluta dal regista Marc Forster che spiega qui: «mi sembrava che fosse particolarmente adatto a un film di James Bond e al tema delle risorse naturali».
Per curiosare ancora un po’ dietro le quinte del 22esimo film della saga di 007 arriva questo giovedì il Dvd e il Blu-ray Disc di Quantum of Solace con tanti contenuti extra con cui proseguire il viaggio nel backstage del film! Intanto buona visione!

Dopo la clip trovate i link alla photogallery del film, ai video-backstage e alle nostre interviste sul set di Carrara realizzate durante le riprese italiane al regista della Seconda Unità Dan Bradley, a Anthony Waye, storico produttore esecutivo della saga e Guido Cerausolo, Italy Line Producer.

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA