Si può correggere Shakespeare? Secondo il regista Volfango De Biasi vale almeno la pena provarci. Dopo il successo della commedia teen Come tu mi vuoi il regista romano torna a raccontare una storia d’amore richiamando all’appello Nicolas Vaporidis, già fortunato protagonista della sua opera prima accanto a un’imbruttita Cristiana Capotondi. Questa volta però i toni da commedia teen cedono il passo (sulla scia di Romeo+Giulietta di Baz Luhrmanm) a una rivisitazione pop niente meno che dell’Otello, con una decisiva variazione sul tema. Con Iago l’azione si sposta nella Venezia dei giorni nostri, dove l’antagonista di Otello (Aurelien Gaya), qui vero protagonista della vicenda (tanto da dare il titolo al film), diventa una punta del triangolo amoroso con Desdemona e il moro. Abbandonati i ruoli da bravo ragazzo Vaporidis si cimenta con un personaggio pieno di chiaro-scuri: il suo Iago non è più l’infido alfiere che ordiva malefatte nella tragedia del grande poeta, ma uno studente di architettura che si trova a subire un’insopportabile ingiustizia (un incarico per il quale ha faticato tanto viene assegnato al raccomandato Otello che gli soffia anche la donna dei suoi sogni) e reagisce tirando fuori il peggio di sé e tramando la propria vendetta. Ce lo racconta meglio il protagonista nel backstage del film che vi mostriamo qui, in cui facciamo la conoscenza più da vicino anche della bellissima Desdemona di Laura Chiatti e ci immergiamo nelle atmosfere cupe e un po’ surreali del film. E per sbirciare sul set fotografico che ha dato vita al poster del film non perdete Best Movie di febbraio , dove vi raccontiamo (pag.52) la nostra giornata in compagnia dei protagonisti con tante foto e curiosità. Appuntamento in sala il 27 febbraio.

Al.Za.

Guarda la video-intervista a Laura Chiatti

Guarda la video-intervista a Nicolas Vaporidis

© RIPRODUZIONE RISERVATA