Danny Glover non sarà più il sergente Roger Murtaugh, costretto a rimandare continuamente l’appuntamento con la pensione per seguire lo scavezzacollo combinaguai Martin Riggs, alias un Mel Gibson incollato al grilletto,  in missioni che mettevano in pericolo la sua salute fisica e mentale (a destra i due in Arma letale 1 del 1987). Rifiuto confermato da Gibson, che ha declinato una faraonica offerta da 25 milioni di dollari per un quinto capitolo della serie che avrebbe dovuto coinvolgere anche Richard Donner, regista di tutti e quattro gli episodi di una saga che nel 1987 ha portato a casa 120 milioni di dollari, quasi raddoppiati con il sequel di due anni dopo (228 milioni). Il record d’incassi spetta però al terzo episodio con la new entry Rene Russo, un successo da quota 321 milioni, mentre l’ultimo capitolo, nonostante le attese, non è andato oltre i 285 milioni. Una flessione che ha inevitabilmente condizionato il futuro della saga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA