val kilmer batman

L’universo DC sta vivendo un momento di agitazione a causa di una scena… Di sesso. Per quanto possa sembrare strano, sta facendo infatti notizia quello che il co-creatore della serie animata Harley Quinn ha dichiarato a Variety. Sembra infatti che nello show, che vede Kaley Cuoco doppiare la celebre compagna di Joker, ci sarebbe dovuta essere una scena di sesso orale che avrebbe coinvolto Batman e Catwoman.

La serie è R-Rated, ma pare che la scena in questione sia stata ritenuta troppo forte e soprattutto fuori dal personaggio. Justin Halpern ha raccontato: «Nella terza stagione di Harley avevamo un momento in cui Batman faceva sesso orale a Catwoman. E la DC ha detto ‘Non puoi farlo. Non puoi assolutamente farlo‘». Il motivo fornito è che «Gli eroi non lo fanno».

Halpern, nella stessa intervista, ha obiettato: «Abbiamo risposto ‘Ci state dicendo che gli eroi sono amanti egoisti?’. Hanno risposto che ‘No, è che vendiamo ai consumatori giocattoli di eroi. È difficile venderli se Batman fa sesso orale a qualcuno‘». Superfluo dirlo, ma la rete è stata inondata di commenti sulla vicenda, tra polemiche e meme che ironizzano sulla particolare censura.

Tra le reazioni più divertenti di queste ore, va registrata quella di un “diretto interessato”, ovvero Val Kilmer. L’attore, che ha interpretato Bruce Wayne in Batman Forever di Joel Schumacher del 1995, ha infatti tweetato a proposito della querelle. Sagacemente, ha condiviso una clip proprio dal suo film, in cui la Nicole Kidman si avvicina a lui e dice la battuta: «Possiamo dargli una chance, porterò il vino». Val Kilmer ha risposto: «Lo fa o non lo fa…?», riferendosi proprio al fatto se un eroe sia solito a queste pratiche.

QUI POTETE VEDERE LA RISPOSTA DI VAL KILMER

A questo punto, non si escludono possibili prese di posizione anche da parte dei vari George Clooney, Michael Keaton, Christian Bale, Ben Affleck e Robert Pattinson. Chissà che non vogliano dire la loro su questo particolare veto sul personaggio.

Foto: Warner Bros.

Fonte: Screenrant

© RIPRODUZIONE RISERVATA