Manca sempre meno al debutto italiano dell’ultima puntata della trilogia di Nolan dedicata a Batman. Che si chiuderà il 29 agosto con l’uscita in sala de Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno. Nel frattempo, per rinfocolare ulteriormente l’attesa, o per stimolare già un primo dibattito con gli spettatori delle anteprime italiane del 21 agosto, ecco due recensioni discordanti sul film. Un pro, del direttore di Bestmovie.it Giorgio Viaro, e un contro, del direttore editoriale di Best Movie Luca Maragno. Sempre a cura di quest’ultimo, in coda trovate anche 10 domande semiserie rivolte direttamente a… Batman. Con l’obiettivo di sottolineare alcune lacune logiche e strutturali del film.

BATMAN Sì: il trionfo di un’idea diversa di cinecomix
Tra Borse gemelle di Wall Street e i saloni di una incosciente aristocrazia finanziaria, si chiude la sua trilogia del Cavaliere Oscuro. E si chiude con un noir fluviale e contorto, che si prende tempi inconcepibili per un blockbuster, con un primo atto infinito e lunghissime descrizioni d’ambiente: monta, mattoncino dopo mattoncino, l’Apocalisse di un mondo e di un immaginario. (continua a leggere la recensione)

BATMAN No: il solito cinecomix, solo vestito meglio
Una pellicola che rimane epica solo nelle intenzioni, e che sprizza da tutti i pori la voglia di smarcarsi dalla dimensione di semplice cinecomic di intrattenimento senza riuscirci mai. A ben guardare sceneggiatura e regia scadono addirittura nel banale. (continua a leggere la recensione)

E per finire…

10 DOMANDE A BATMAN
Ovvero i 10 errori più evidenti del film. (clicca qui per leggere l’elenco: attenzione, contenuto ad alto tasso di spoiler)

© RIPRODUZIONE RISERVATA