Nella saga letteraria scritta da Kami Garcia e Margaret Stohl Ridley, il cui primo volume Beautiful Creatures (La sedicesima luna in italiano) è tra i film più attesi tra le teenager di tutto il mondo (guarda qui la prima foto), Ridley, la cugina della protagonista Lena Duchannes (Alice Englert), è una strega reclamata dalle tenebre. Per la precisione è una sirena, alla quale basta leccare il suo inseparabile lecca lecca per far cadere ai suoi piedi qualsiasi uomo e fargli fare ciò che vuole. Inoltre è sempre vestita in maniera discinta, top striminziti e gonne praticamente invisibili.

Questa la descrizione che dà di lei il romanzo:

Aveva i capelli lunghi e biondi, con una spessa ciocca rosa che le scendeva di lato, accanto alla frangetta irregolare. Indossava dei giganteschi occhiali da sole neri e un gonnellino nero a pieghe, molto corto, quasi fosse una sorta di cheerleader in stile gotico. La canotta bianca era così corta e così scollata che si vedeva metà del reggisecno nero e gran parte di tutto il resto. E ce n’era da vedere. Stivali neri da motociclista, un piercing all’ombelico, un tatuaggio…

Da quello che possiamo invece vedere nella prima immagine pubblicata da Entertainment Weekly, nel film sarà completamente diversa. Inannzitutto via i capelli lunghi biondi per un caschetto rosso. Al posto della generosa scollatura le curve poco prosperose di Emmy Rossum, e al posto di minigonne e top un abito di pizzo più raffinato che discinto. Che ne dite della versione cinematografica di Ridley?

Beautiful Creatures uscirà nei cinema Usa il 13 febbraio 2013.

Qui sotto la prima immagine di Emmy Rossum nei panni di Ridley Duchannes:

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA