Ben Affleck sta facendo il suo tour promozionale per Gone Girl e venerdì sera era ospite di Real Time condotto da Bill Maher, talk Show di HBO, insieme all’autore Sam Harris. «Ci è stato venduto questo meme dell’islamofobia, dove ogni critica della dottrina dell’Islam è confusa con il bigottismo nei confronti dei musulmani come persone. Il che è intellettualmente ridicolo» ha esordito Harris, irritando profondamente l’attore di Gone Girl, nonché futuro Batman.

Ben Affleck, non riuscendo più a trattenersi, ha detto a Sam Harris: «Il suo punto di vista è grossolano. È razzista. È come dire: Oh tu, losco ebreo!”». Al che l’altro ha replicato: «Dovremmo poter criticare le cattive ideologie e in questo momento l’Islam è la madre di tutte le cattive ideologie» ha replicato Harris. Finché non è intervenuto anche il conduttore Maher, che alla fine ha detto: «È l’unica religione che si comporta una mafia, che ti uccide se non dici la cosa giusta o disegni l’immagine sbagliata».

«E quale sarebbe la vostra soluzione?» è sbottato Affleck. «Solo condannare l’Islam? Abbiamo ucciso più musulmani noi di quanto loro non abbiano fatto con noi. Abbiamo invaso più paesi musulmani noi di quanto loro non abbiano invaso i nostri. Siamo esentati dall’essere condannati perché non era un riflesso delle nostre credenze. Abbiamo invaso l’Iraq per errore, ecco perché l’abbiamo invaso».

Gli altri due ospiti dello show sono stati più in disparte e il giornalista Nicholas Kristof ha cercato di calmare Affleck, dicendogli che il parere di Harris avrebbe dovuto essere più sfumato. Resta il fatto che il democratico Affleck ha dimostrato una bella grinta e l’incapacità di stare zitto quando si indigna. Bravo Ben, bella prova di carattere!

© RIPRODUZIONE RISERVATA