Agenda fitta d’impegni per il quarantenne attore portoricano, che prima di misurarsi con Anthony Hopkins in The Wolf Man di Mark Romanek, remake dell’omonima pellicola del 1941 di George Waggner, rinnova il sodalizio con Steven Soderbergh dopo l’Oscar del 2001 come miglior attore non protagonista per Traffic. Il regista di Atlanta, infatti, gli ha affidato il ruolo di interprete principale nel suo nuovo progetto dedicato a Ernesto Che Guevara, che prevede due pellicole attese nelle sale il prossimo anno. The Argentine, racconterà lo sbarco a Cuba insieme a Fidel Castro e l’abbattimento del regime di Batista, mentre Guerrilla si soffermerà sugli anni successivi alla rivoluzione, dal viaggio a New York del 1964 alla morte in Bolivia nel 1967. Nel cast, anche Franka Potente nei panni della guerrigliera Tamara Bunke e Julia Ormond in quelli della giornalista Lisa Howard. Il ruolo di Fidel Castro è stato invece affidato al messicano Demián Bichir.

© RIPRODUZIONE RISERVATA