Come da tradizione sono stati assegnati anche quest’anno i Biglietti d’oro con cui l’Anec, associazione esercenti cinema, premia i film che hanno venduto più biglietti nella passata stagione cinematografica, nelle sale monitorate da Cinetel. Seguita come sempre da stampa, esercenti, distributori, attori e registi, la serata di premiazione, presentata da Lorena Bianchetti, ha avuto luogo martedì 1 dicembre nel corso della 32esima edizione delle Giornate Professionali del cinema che si svolge da qualche anno a questa parte nella città di Sorrento. A fare il pieno ai botteghini con cifre record, sono stati quest’anno due film d’animazione molto amati da grandi e piccini, L’era glaciale 3 – L’alba dei dinosauri, distribuito da 20th Century Fox lo scorso 28 agosto e che ha raggiunto il primato di film d’animazione che ha incassato di più nella storia del nostro box office (29,6 milioni di euro). Un record strappato in corsa a quello che si è aggiudicato il secondo Biglietto d’oro: Madagascar 2 distribuito da Universal Pictures il 19 dicembre 2008 e che ha raggiunto quota 25,9 milioni di euro in Italia. A chiudere il podio con un incasso ancora superiore a quello realizzato l’anno prima con Natale in crociera, è stato l’immancabile cinepanettone prodotto dalla Filmauro di Aurelio De Laurentiis Natale a Rio (24,6 milioni di euro) che ha ceduto la pole position degli anni scorsi “accontentandosi” del terzo posto e consolandosi all’idea di essere “stato battuto da due cartoni animati, rimanendo il live-action più visto”. Una consolazione sostenuta anche dal Biglietto d’oro ricevuto come film italiano di maggior successo, seguito da Il cosmo sul comò di Aldo Giovanni e Giacomo e Italians di Giovanni Veronesi. Presenti alla premiazione molti dei protagonisti dei film italiani premiati: tra gli altri anche Christian De Sica, Carlo Verdone, Neri Parenti, Giovanni Veronesi, Massimo Ghini, Fabio De Luigi, Paolo Conticini, Aurelio e Luigi De Laurentiis che hanno ricevuto, come di consueto, le chiavi d’oro del successo. Christian De Sica insieme a De Laurentiis aggiungerà alla sua teca la 25esima chiave, a suggellare un sodalizio “senza precedenti nella storia del cinema”, come sottolineato dal produttore. Carlo Verdone, che a sua volta non è nuovo al traguardo (l’ultima chiave era arrivata l’anno scorso con Grande grosso e Verdone) ha dedicato la sua alla città di Sorrento, che anni fa lo aveva accolto con affetto assegnandogli un premio speciale. A salire sul palco del teatro Armida di Sorrento sono stati anche i rappresentanti delle case di distribuzione che hanno registrato nel trascorso anno cinematografico il maggior numero di spettatori: rispettivamente Universal, Medusa Film e Warner Bros. Italia che hanno ritirato i Biglietti d’Oro per le Case di distribuzione. La targa Anec Claudio Zanchi ai giovani artisti è stata consegnata a Isabella Ragonese (assente all’evento), lanciata dal film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti e che rivedremo l’anno prossimo in Dieci inverni di Valerio Mieli e ne La nostra vita di Daniele Luchetti. Premiati tra le giovani promesse anche Michele Riondino, protagonista con Isabella Ragonese in Dieci inverni, e al regista Umberto Carteni, che ha debuttato con successo con la commedia Diverso da chi?. Il Premio Agiscuola è andato infine al film La siciliana ribelle, mentre il premio Giornale dello Spettacolo, riservato ai giornalisti di cinema, è stato vinto da Sergio Fabi “inventore di una modalità nuova ed efficace di diffondere notizie sul mondo dello spettacolo attraverso la newsletter e il sito internet Cinemotore“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA