Blade Runner 2049

Blade Runner 2049, l’atteso sequel del film di Ridley Scott del 1982, ha già addosso un hype considerevole. Ridley Scott, nel frattempo, provvede però a far aumentare a dismisura l’acquolina dei fan e di quanti sognavano un prepotente ed esteso ritorno all’immaginario del leggendario film sci-fi che ha segnato in profondità tutto il cinema che è venuto nei decenni successivi.

Scott, che si è limitato a produrre il sequel firmato dal canadese Denis Villeneuve, ha infatti lasciato capire a chiare lettere che il franchise è destinato a durare e che nella sua testa c’è la volontà di mettere in campo ulteriori sequel. Non è certo la prima volta che il cineasta britannico lascia trapelare tale volontà e dunque non resta che vedere come questo proposito si concilierà col percorso di questa nuova saga e con l’impatto di Denis Villeneuve.

 «George Lucas, il creatore di Star Wars, è chiaramente una prova – ha dichiarato Scott – Una possibilità c’è sempre e George ha portato avanti la saga di Star Wars in maniera spettacolare, perché qualcosa da raccontare c’è sempre. Negli ultimi tempi sto cercando di fare qualcosa di analogo evolvendo Alien, perché al tempo in cui lo realizzai non amavo per niente il concetto di sequel e non ero per niente abituato a pensarli. Poi però mi sono reso conto che era stupido e ho cambiato idea. Mi piacerebbe fare la stessa cosa che ho intavolato con Alien anche con Blade Runner».

Il foltissimo cast di Blade Runner 2049 vede tra gli interpreti Harrison Ford, Ryan Gosling, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Robin Wright, Mackenzie Davis, Carla Juri, Lennie James, con in più Dave Bautista, Edward James Olmos e Jared Leto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film