Daniel Craig è Bond

Sono settimane che le notizie si rincorrono su Bond 25. Daniel Craig ci sarà? Chi dei tre della shortlist dei frontrunner sarà il regista? 
Al momento sembra che dietro la macchina da presa ci sarà Yann Demange, che dovrebbe terminare il film in tempo per l’uscita a novembre del 2019.

Secondo il britannico Mirror, che ha ottenuto le sue informazioni senza conferma dalla produzione, il titolo dovrebbe essere Shatterhand, sulla base del romanzo I sogni non uccidono di Raymond Benson. Se questa notizia venisse confermata, il super villain del film sarebbe un uomo cieco alla guida di un’organizzazione diabolica francese, chiamata l’Unione, che 007 viene a scoprire in seguito a un raid poliziesco finito male. La Bond Girl sarà Tylyn Migonne che potrebbe complottare con il nemico. 

In aggiunta il Mirror svela anche le possibili location, ovvero Croazia Francia e Giappone. L’articolo dice anche che Christoph Waltz, l’Ernst Blofeld di Spectre e Dave Bautista potrebbero tornare, creando così una connessione con i precedenti 4 capitoli della saga. Considerato che Bautista è stato scalzato via da un treno veloce in Spectre, sarà interessante vedere come potrà essere gestito il suo ritorno, invece dato che Waltz è ancora vivo e imprigionato alla fine del film, Blofeld potrebbe avere un ruolo in stile Hannibal Lecter-style nell’aiutare Bond a risolvere il mistero di Shatterhand. 

Fonte: Mirror

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA