Chiudere col botto. Era questo l’obiettivo della saga di Hunger Games, che con Il canto della rivolta – Parte 2 (leggi la nostra recensione) scrive la parola fine alla saga young adult più amata dell’era post-Twilight. Il film, uscito lo scorso 19 novembre, nel weekend italiano ha incassato 4 milioni di euro, con una media per sala altissima, pari a 6.413 euro, e più di 547mila biglietti staccati. Un dominio che ha sbalzato SPECTRE giù dal trono dopo una permanenza di due settimane, ma non è servito a migliorare gli incassi del capitolo precedente, la Parte 1, che aveva esordito con 4,4 milioni di euro.

Si tratta di numeri che comunque non ridimensionano il fenomeno, dal momento che nel mondo in quattro giorni il film ha portato a casa 247 milioni di dollari, di cui più di 100 milioni (così come i suoi predecessori) solo in America. Dal primo episodio, il franchise ha portato nelle casse di Universal più di 2,5 miliardi di dollari, lanciando la carriera dei suoi protagonisti, su tutti Jennifer Lawrence. Il canto della rivolta – Parte 1 in Italia aveva concluso la sua corsa con 9 milioni di euro, vedremo se il sequel riuscirà a fare meglio.

SPECTRE, dicevamo, scende in seconda posizione andando però in doppia cifra (11 milioni di euro in 3 settimane), seguito da Matrimonio al sud, la commedia con Massimo Boldi che resiste ai piani alti della top ten e raggiunge i 2,6 milioni di euro totali: il film è calato solo del 29% e la media per sala (2.858) è inferiore solo a quella del film con J-Law.

Quarta piazza per Pan – Viaggio sull’isola che non c’è (781mila euro, 2,3 milioni di euro totali), con Loro chi?, la nuova commedia con Edoardo Leo e Marco Giallini, alle sue spalle (718mila euro).

Di seguito, la top ten italiana completa dal 19 al 22 novembre 2015:

  1. Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 2 (4 milioni di euro; new entry)
  2. SPECTRE (1,2 milioni di euro; 11 milioni di euro in 3 settimane)
  3. Matrimonio al sud (946mila euro; 2,6 milioni di euro in 2 settimane)
  4. Pan – Viaggio sull’isola che non c’è (781mila euro; 2,3 milioni di euro in 3 settimane)
  5. Loro chi? (718mila euro; new entry)
  6. Gli ultimi saranno ultimi (703mila euro; 2 milioni in 2 settimane)
  7. Mr. Holmes – Il mistero del caso irrisolto (495mila euro; new entry)
  8. Premonitions (454mila euro; 1,2 milioni di euro in 2 settimane)
  9. Snoopy & Friends – Il film dei Peanuts (442mila euro; 2,4 milioni di euro in 3 settimane)
  10. Dobbiamo parlare (224mila euro; new entry)

Fonte: Cinetel

© RIPRODUZIONE RISERVATA