Ci ha pensato un terribile vecchietto a dare un calcione agli astronauti-naufraghi Sandra Bullock e George Clooney, per spingerli giù dalla vetta della top ten americana. Jackass Presents: Bad Grandpa, spin-off dell’irriverente serie di Mtv, ha esordito direttamente in prima posizione con 32 milioni di dollari, ponendo fine al dominio di Gravity, che ormai durava da oltre 3 settimane. Il successo di Bad Grandpa, seppur ben al di sotto di Jackass 3-D (che incassò 50,4 milioni di dollari), è dovuto a vari fattori, primo fra tutti l’appeal che un brand come Jackass e la follia di Johnny Knoxville hanno ancora sul pubblico. Grande merito va poi dato alla campagna promozionale, che ha scelto di mettere all’amo sketch divertentissimi tra trailer, spot tv e clip, e l’operazione ha avuto l’effetto sperato.
Lo sci-fi di Alfonso Cuaròn, come detto, scende a secondo posto con 20,3 milioni di dollari (in calo del 32%, il maggior passivo registrato sino a qui), ma la sua resta comunque una corsa strabiliante: dal suo eccezionale debutto, la pellicola ha incassato 199,8 milioni di dollari nel solo territorio nazionale (worldwide siamo arrivati a 364,2 milioni di dollari), e potrebbe benissimo raggiungere il tetto dei 250 milioni di dollari nel fine settimana.

Terza piazza per Captain Phillips – Attacco in mare aperto, thriller con Tom Hanks che in Italia arriverà giovedì 31 ottobre (leggi la nostra recensione): gli 11,8 milioni di dollari incassati lo scorso weekend, portano il film a quota 70 milioni di dollari in 3 settimane.
Alle sue spalle, la grandissima delusione della settimana: The Counselor – Il procuratore. L’ultima fatica di Ridley Scott era attesissima, forte di una sceneggiatura firmata Cormac McCarthy e un cast all-star composto da Michael Fassbender, Brad Pitt, Javier Bardem, Penelope Cruz e Cameron Diaz. E invece il film non ha raggiunto nemmeno i 10 milioni di dollari (incassandone solo 8), ricevendo tra l’altro critiche negative. In questo modo va a fare compagnia con altri modesti thriller della stagione come Broken City e Runner Runner, verso cui, però, non c’erano ovviamente le stesse aspettative.

Buone notizie invece per 12 Years a Slave, il film di Steve McQueen vincitore al’ultimo Festival di Toronto (e sempre con Fassbender tra i protagonisti): la pellicola sta espandendo la propria distribuzione – ora salita a 123 sale, e questo weekend toccherà le 400 – ed è arrivata a quota 3,4 milioni di dollari in 3 settimane.

Sotto, la top ten completa americana dal 25 al 27 ottobre 2013:

  1. Jackass Presents: Bad Grandpa (32 milioni di dollari; new entry)
  2. Gravity (20,3 milioni di dollari; 199,8 milioni di dollari in 4 settimane)
  3. Captain Phillips – Attacco in mare aperto (11,8 milioni di dollari; 70,4 milioni di dollari in 3 settimane)
  4. The Counselor – Il procuratore (8 milioni di dollari; new entry)
  5. Piovono polpette 2 (6,1 milioni di dollari; 100,6 milioni di dollari in 5 settimane)
  6. Lo sguardo di Satana – Carrie (5,9 milioni di dollari; 26 mlioni di dollari in 2 settimane)
  7. Escape Plan – Fuga dall’inferno (4,3 milioni di dollari; 17,4 milioni di dollari in 2 settimane)
  8. 12 Years a Slave (2,1 milioni di dollari; 3,4 milioni di dollari in 3 settimane)
  9. Enough Said (1,5 milioni di dollari; 13 milioni di dollari in 6 settimane)
  10. Prisoners (1 milione di dollari; 59,1 milioni di dollari in 6 settimane)

Fonte: boxofficemojo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA