Come la scorsa settimana, anche questo weekend il box office americano si presenta piuttosto smagrito. Ad Exodus: Dei e Re, il kolossal biblico di Ridley Scott, non è bastata la campagna promozionale che ha “infestato” il mondo con le piaghe d’Egitto e nemmeno un cast “divino”: il film ha incassato nella sua settimana d’esordio 24,5 milioni di dollari. Un risultato da primo posto in classifica, ma non da trionfo, se messo a confronto con i guadagni delle pellicole uscite in questi mesi autunnali, o di film dello stesso genere come Noah (20 milioni all’esordio a fronte di costi di produzione decisamente inferiori). Ancora troppo presto, in ogni caso, il tentativo di scrivere il destino della pellicola: qui in Italia uscirà il 15 gennaio e la strada per la prova del nove ai botteghini di tutto il mondo è ancora lunga.

Scende di una posizione Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte I, che arriva dopo un mese ad incassare 277 milioni di dollari, di cui 13 questa settimana. Il risultato complessivo inizia a farsi notevole, dopo le prime settimane più faticose, e il film con Jennifer Lawrence lascia pensare di poter arrivare ad eguagliare i precedenti episodi della saga.

7,2 milioni in più per Pinguini di Madagascar, che si classifica terzo ma senza particolari lodi. Il film della DreamWorks chiude la settimana con 58 milioni di dollari e fa temere un risultato non destinato a crescere, se si tiene conto dei film per famiglie rivali in uscita a Natale. Esordisce con uno scarto minimo rispetto al film d’animazione, 7,2 i milioni incassati, Top Five di Chris Rock. La commedia con Rosario Dawson e Gabrielle Union apre con un risultato notevole, soprattutto alla luce del numero delle sale, sotto le mille, in cui la pellicola è stata distribuita.

Divide la classifica a metà Big Hero 6, che con altri 6 milioni di dollari questo weekend arriva ad un totale di 185, un cifra che punta a superare il risultato di Ralph Spaccatutto due anni fa. Scende ancora di una posizione Interstellar, che questa settimana guardagna 5,5 milioni. Il risultato potrebbe continuare a peggiorare, soprattutto considerato che da mercoledì la programmazione dei cinema IMAX vedrà prmeggiare Lo Hobbit: la battaglia delle cinque armate.

Come ammazzare il capo… e vivere felici 2 non regge la prova del weekend e dopo 3 settimane precipita dalla terza alla settima posizione, con un incasso negli ultimi giorni di appena 4,6  milioni. Stesso destino per l’altra commedia rivale, Scemo & + scemo 2: il film con Jim Carey e Jeff Daniels si mette in coda, con un ottavo posto da 2,7 milioni  di dollari.

Nono posto per La teoria del tutto: il biopic sulla vita di Stephen Hawkins ha guadagnato per ora 17 milioni, di cui due e mezzo nell’ultimo weekend. Chiude la classifica, risalendo dal 15mo al 10mo posto Wild, che con un incremento in 166 sale in più rispetto al weekend di esordio arriva a guadagnare un milione e mezzo.

Ma la vera sorpresa in una settimana di risultati non eccellenti è rappresentata da Vizio di forma di Paul Thomas Anderson. Il film tratto dal romanzo di Thomas Phynchon incassa, dalle sole 5 sale in cui è stato presentato in anteprima, 330 mila dollari. Stesso fortunato destino per The Imitation Game: con appena 25 sale il film ha registrato una crescita di guadagni del 125%, arrivando questa settimana a superare gli 800 mila dollari di incassi.

La Top 10 completa dal 12 al 14 dicembre 2014:

  1. Exodus: Gods and Kings (24,500,000 di dollari; new entry)
  2. Hunger Games: Mockingjay – Part I (13,200,000 di dollari; 277,398,000 in quattro settimane)
  3. Penguings of Madagascar (7,300,000 di dollari; 58,839,000 di dollari in tre settimane)
  4. Top Five (7,210,000 di dollari; new entry)
  5. Big Hero 6 (6,145,000 di dollari; 185,325,000 in sei settimane)
  6. Interstellar  (5,500,000 di dollari;166,800,000 di dollari in sei settimane)
  7. Horrible Bosses 2 (4,630,000 di dollari; 43,601,000 di dollari in tre settimane)
  8. Dumb and Dumber to (2,757,000 di dollari; 82,117,000 di dollari in cinque settimane)
  9. The Theory of everything (2,525,000 di dollari; 17,148,000 di dollari in sei settimane)
  10. Wild (2014) (1,550,000 di dollari;2,423,000 di dollari in due settimane)

Fonte: Box Office Mojo

© RIPRODUZIONE RISERVATA