Il weekend del dopo Ringraziamento ha avuto un andamento piuttosto lento: la classifica si mantiene pressochè invariata, ma gli incassi subiscono una notevole flessione. Complice la mancanza della release di un vero titolo forte, Hunger Games: il canto della rivolta – Parte I continua a essere primo, ma guadagna soltanto 22 milioni di dollari (il totale di 258 è un risultato più basso di quello che aveva La ragazza di fuoco dopo tre settimane nelle sale), il 60% in meno rispetto allo scorso weekend.

I pinguini di Madagascar si piazza secondo, con appena 10 milioni incassati. Anche in questo caso la flessione è drastica: -57% per un totale che non raggiunge i 50 milioni di dollari. Come ammazzare il capo… e vivere felici 2 arriva terzo guadagnando due posizioni rispetto alla scorsa settimana e aggiunge altri 8.4 milioni al suo totale di 35 milioni.

Perde una posizione Big Hero 6: arrivato ormai a 177 milioni di dollari incassati, di cui 8 questo weekend, il film della Disney potrebbe chiudere la stagione a quota 200. Con 158 milioni in 5 settimane, di cui 7,7 in questi ultimi giorni, si piazza a metà classifica lo sci-fi di Christopher Nolan Interstellar.

Scemo & + scemo 2, la commedia con Jim Carrey e Jeff Daniels, è sesta ma perde il 48%, con un incasso al botteghino di 4.2 milioni di dollari, 78 in quattro settimane. La teoria del tutto, che pure una settimana fa aveva scalato la classifica, non mantiene i risultati sperati: questo weekend il biopic sulla vita di Stephen Kawking guadagna 2,6 milioni di dollari su un totale di 13 e mezzo; un risultato più basso di quello che l’anno scorso, di questi tempi, aveva raggiunto un film della stessa portata come Philomena. L’amore bugiardo – Gone Girl di David Fincher figura nella top ten per la decima settimana di fila: il thriller con Ben Affleck e Rosamund Pike aggiunge quasi un milione e mezzo al suo gruzzolo: ben 162 milioni di dollari.

Al nono posto una new entry: The Pyramid della 20th Century Fox guadagna appena 1,3 milioni di dollari, un risultato gracile quanto la sua distribuzione del film 589 sale, un numero che si attesta sotto la soglia di 600, valore minimo perchè una pellicola possa essere considerata a diffusione nazionale. Quasi 19 milioni per Birdman, che chiude la classifica con 1.1 milioni questa settimana. Risultato non grandioso ed epilogo di una settimana piuttosto timida.

La Top 10 completa dal 5 al 7 dicembre 2014:

  1. The Hunger Games: Mockingjay – Part 1  (22,026,762 di dollari; 49,397,566 in tre settimane)
  2. Penguins of Madagascar (10,907,030 di dollari; 49,397,566 in due settimane)
  3. Horrible Bosses 2 (8,421,307 di dollari; 35,896,073 di dollari in due settimane)
  4. Big Hero 6 (8,042,918 di dollari; 177,461,157 in cinque settimane)
  5. Interstellar (7,788,357 di dollari; 158,445,319 in cinque settimane)
  6. Dumb and dumber to (4,278,350 di dollari;78,190,085 di dollari in quattro settimane)
  7. The theory of everything (2,645,428 di dollari; 13,590,862 di dollari in cinque settimane)
  8. Gone Girl (1,473,516 di dollari; 162,834,542 di dollari in dieci settimane)
  9. The Pyramid (1,369,935 di dollari; new entry)
  10. Birdman (1,150,315 di dollari; 18,919,810 di dollari in otto settimane)

Fonte: BoxOffice Mojo

© RIPRODUZIONE RISERVATA