Mel Gibson è attualmente impegnato nel tour promozionale di Hacksaw Ridge, il suo quinto film da regista (qui la nostra recensione da Venezia 73). Intervistato da Collider, però, l’attore si è soffermato su un altro film del 1995, stiamo parlando di Braveheart: la sua seconda regia, che gli è valsa anche il Premio Oscar come Miglior Film e Miglior Regia (dieci erano le candidature e cinque le statuette portate a casa nel 1996).

Quando il giornalista gli chiede quanto durava il montaggio originale del film Gibson sorprende così: «Penso fosse circa 3 ore e 45 minuti. Era troppo lungo, credo che alla fine siamo arrivati a 2 ore e 48 minuti, esclusi i titoli di coda. Abbiamo perso quasi un’ora, c’è un’ora di girato da qualche parte…».

Rivelando che intere scene furono scartate per dare a Braveheart il giusto ritmo e una durata di “sole” due ore e 48 minuti.

Quando gli viene chiesto se qualcuno gli ha mai proposto di fare un’edizione speciale con la versione estesa del film, il regista risponde: «Qualcuno me ne aveva accennato, non ricordo se Fox o Paramount…».

Ma al momento non è ancora in programma. Quello che è certo è che sarebbe bello avere una versione estesa del film con i commenti di Mel Gibson che spiegano le ragioni per cui ha deciso di tagliare alcune scene, preservandone invece altre.

Non pensate?

Qui di seguito l’intervista rilasciata da Collider:

Please enable Javascript to watch this video

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA