La saga fantasy-romantica più amata e seguita degli ultimi anni continua ad appassionare milioni di fan, ora in attesa del terzo capitolo cinematografico, Eclipse , le cui riprese sono già terminate e che è previsto in sala (come vi abbiamo appena annunciato) per il prossimo 30 giugno in day and date con gli Usa. La curiosità ora però è tutta per il quarto e ultimo capitolo della serie letteraria, Breaking Dawn , per il quale da tempo si parla di una possibile doppia trasposizione cinematografica. A dare gli ultimi ragguagli in merito è stato Wyck Godfrey, il produttore di tutti i film della Twilight Saga, in un’intervista al Los Angeles Times. A proposito della possibilità di trarre due film dal quarto capitolo (come tra l’altro è appena stato fatto con un’altra celebre saga cine-letteraria come Harry Potter) Godfrey ha dichiarato: «La questione non potrà essere risolta finché non vedremo il trattamento completo e capiremo se è organico. Se non lo sarà non credo che lo faremo e se invece lo sarà lo faremo. Dipende molto dalla gran quantità di dettagli presenti nel libro, con tutti questi nuovi vampiri che appaiono in Breaking Dawn e la parte che riguarda Jacob… Sarà un lungo film nel caso in cui dovesse essere uno solo». Per quanto riguarda la scelta del regista, il produttore ha scartato l’ipotesi che possa essere riconfermato Chris Weitz (regista del secondo capitolo della saga New Moon ), il cui nome era tornato a circolare di recente. «Penso che tutti sarebbero felici ed eccitati se tornasse, ma non credo accadrà», ha spiegato Godfrey , «Ma per ora siamo focalizzati sul trattamento. Una volta ultimato vedremo chi è disponibile e chi è più adatto. È un libro molto complesso n cui ci sono sia le emozioni e l’intensità della storia d’amore – quindi occorre qualcuno che sia un grande regista nel dirigere gli attori – ma è anche complicato dal punto di vista dell’azione e degli effetti visivi. È necessario quindi qualcuno che sia in grado di gestire entrambe le cose».
ATTENZIONE SPOILER (chi non ha ancora letto Breaking Dawn e non vuole rovinarsi una grande sorpresa si fermi qui!).
C’è un altro argomento cruciale di cui Godfrey ha parlato durante l’intervista, che è legato alla trama di Breaking Dawn e riguarda un nuovo personaggio della saga. Si tratta di Renesmee, la figlia metà umana e metà bambina dei due protagonisti Bella e Edward (interpretati nei film da Kristen Stewart e Robert Pattinson). Trattandosi di una neonata con capacità da adulto (sa leggere, parlare, correre) il regista si troverà di fronte al problema di come renderlo possibile e verosimile sullo schermo. «Continuo ad avere in mente immagini de Lo Strano Caso di Benjamin Button», ha spiegato Godfrey, parlando del film di David Fincher in cui Brad Pitt diventa sempre più giovane col passare del tempo.  E’ plausibile quindi che il personaggio di Reneesmee venga creato con l’aiuto della computer grafica, proprio come accaduto nel caso del film di Fincher. Una notizia che senz’altro scatenerà le reazioni dei twilighters…

© RIPRODUZIONE RISERVATA