Confermate le attrici protagoniste per il secondo film ispirato alla serie tv Sex and the City , è ora tempo di pensare ai personaggi secondari e a alle novità da inserire nella pellicola numero due. A mettere un po’ di pepe all’attesa ci ha pensato Sarah Jessica Parker, interprete principale della serie e del film nei panni della giornalista Carrie Bradshaw, che ha fatto il nome di Britney Spears. «La vedo nel ruolo di una mia cugina o mia nipote, appena sbarcata a New York», ha affermato la Parker, «Sarò io a mostrarle i trucchi del mestiere per avere successo». Una trovata che potrebbe stuzzicare la curiosità dei fan e contribuire a risollevare le sorti della cantante britannica, dopo un periodo per lei davvero nero sia sul piano della carriera che di quello personale. Nessuna conferma né smentita di un eventuale interessamento è arrivata dalla produzione del film né tantomeno dall’entourage della Spears (le cui esperienze cinematografiche si fermano al flop Crossroads, girato sette anni fa). Intanto, dopo il grande successo riscosso dal primo film Sex and the City (che ha incassato nel mondo 415 milioni di dollari) i riflettori restano puntati sugli sviluppi della seconda pellicola e sulle quattro protagoniste (oltre alla Parker, nel ruolo delle disinibite newyorkesi ci sono Kim Cattrall, Kristin Davis e Cynthia Nixon) che, dopo un’iniziale tentennamento, hanno aderito al progetto.

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA