A due giorni dalla tragica scomparsa della 32enne attrice Brittany Murphy non è ancora chiara quale sia stata la causa del decesso. Le ultime notizie, diffuse da alcune testate inglesi come il Daily Star e il Daily Express e riportate anche dal sito del Corriere della sera, parlano di influenza H1N1. Pare infatti, secondo alcune fonti non ufficiali, che la donna stesse prendendo molti farmaci per combattere il virus, tra i quali anche il famoso Vicodin che avrebbe ucciso Michael Jackson. A conferma di ciò ci sarebbero le confezioni di farmaci trovate nell’appartamento in cui la Murphy è stata trovata priva di sensi dalla madre domenica scorsa. Ieri però il coroner di Los Angeles aveva dichiarato la “morte per cause naturali”. Tra le tante ipotesi di questi giorni, la prima delle quali è stato l’attacco di cuore, c’è stata anche quella dell’anoressia, suggerita da alcuni scatti che mostravano una Brittany Murphy molto magra e una sua intervista riportata da Fox News in cui si definiva «più magra di quello che vorrei». Ulteriori e più attendibili notizie saranno rivelate solo dall’autopsia cui il marito, lo sceneggiatore inglese Simon Monjack, sembra si sia fermamente ma inutilmente opposto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA