È da un po’ che Bruce Willis latita dal grande schermo, la sua ultima apparizione risale al 2013 con Red 2. Quest’anno lo vedremo tornare protagonista, ovviamente di un film d’azione, diretto da Eli Roth, regista più famoso per i suoi horror e in particolare per le torture di Hostel e per quelle di Green Inferno

Si tratta del remake di Death Wish, ovvero Il giustiziere della notte, action datato 1974 con protagonista Charles Bronson diventato un cult. Proprio come la versione originale, questo rifacimento vedrà protagonista Paul Kersey (Willis appunto), pronto a trasformarsi in una vera e propria macchina da guerra per vendicare l’omicidio della moglie (Elizabeth Shue) e della figlia (Camila Morrone). 

Tra le principali differenze con l’originale, la professione di Kersey – che non sarà un architetto ma un chirurgo – e l’ambientazione, che si sposterà da New York a Chicago. 

Eli Roth, in un’intervista rilasciata a Collider, ha confermato di essersi ispirato a film come Sicario, A History of Violence e Taken: «Quello che trovo interessante in Death Wish è che il protagonista non è il solito agente della CIA in pensione o un ex-killer professionista. È un tizio normale, fa di mestiere il chirurgo, è un papà, non ha mai preso in mano un’arma in vita sua». Pare che nel remake imparerà a usarle grazie ai tutorial su YouTube.

Death Wish uscirà al cinema negli Usa il 22 novembre, nel cast anche Vincent D’Onofrio e il Dean Norris di Breaking Bad.

Qui sotto le immagini (foto: © MGM)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA