Se la saga degli X-Men è arrivata ad un terzo capitolo, ottenendo un enorme successo a livello mondiale, lo deve principalmente a lui. Bryan Singer ha portato alla fama il celebre fumetto Marvel dirigendo con successo X-Men nel 2000 e X-Men 2 nel 2003, decidendo poi di abbandonare la regia del terzo capitolo per dedicarsi al progetto di Superman Returns. Scelta che ha deluso e indispettito non poco i fan di X-Men. In una recente intervista, però, il regista di Operazione Valchiria e dell’atteso thriller Prisoners (con Christian Bale e Mark Wahlberg) è tornato a parlare delle sue vecchie creature, non nascondendo la tentazione e la possibilità di un suo ritorno alla saga. «Sarò legato per sempre alla saga degli X-Men» ha dichiarato «visto che i primi due film hanno occupato sei anni della mia vita. Non far più parte del progetto è una vergogna. Non mi sono pentito di non aver diretto il terzo capitolo della saga, ma è strano per me guardarlo in tv perché sono così legato a quell’universo. E Brett Ratner è un mio caro amico. Mi piacerebbe tornare a lavorare a una nuova pellicola dedicata agli X-Men». E quale migliore occasione se non il prequel dedicato a Magneto, entrato in produzione proprio dopo l’uscita al cinema di X-Men Le origini: Wolverine? Bryan Singer però tergiversa, affermando che: «L’unica cosa che mi preoccupa riguarda la possibilità che il prequel dedicato a Magneto sia legato all’incipit da me usato nel primo X-Men. Se torniamo a riallacciarci all’esperienza dei campi di sterminio, allora potrei tornare a far parte di quel mondo. Mi sono occupato di quella realtà in vari film: L’allievo, X-Men, Operazione Valchiria. Credo di conoscere bene l’argomento. Per il momento però non ho un’idea chiara sui miei progetti futuri. Non so niente riguardo a un possibile nuovo Superman e non posso parlare di nuovi progetti finché non mi trovo dietro la macchina da presa a girare il film».
Insomma, Bryan Singer non si sbilancia, però il fatto che sia tornato a parlare della “Sua” saga lascia ben sperare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA