Il revival vampiresco colpisce ancora: stavolta non è una saga letteraria (come Twilight) a diventare film, ma una delle serie più fortunate della tv, Buffy l’ammazzavampiri. Le voci su una trasposizione cinematografica girano a Hollywood da molti anni, e finalmente il progetto sembra in dirittura d’arrivo: ad occuparsene, però, non è stato chiamato per il momento il creatore della serie, Joss Whedon (che però potrebbe essere coinvolto a breve), ma Fran Rubel Kuzui, la regista del primo Buffy – L’ammazzavampiri, il film del 1992 (sotto il poster con i protagonisti Kristy Swanson e Luke Perry) che di lì a poco avrebbe ispirato il fenomeno di culto televisivo. L’obiettivo dichiarato è di realizzare un film più dark, l’avvio di un franchise che conquisti una nuova generazione di spettatori: anche a costo di congedare i personaggi televisivi. Addio, dunque, ad Angel, Willow, Xander e Spike, e forse persino alla protagonista Sarah Michelle Gellar. Anche se è presto per conferme o smentite: i produttori di Vertigo Entertainment (The Grudge, The Departed) al momento stanno ancora valutando a quali sceneggiatori affidarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA