La giuria della 68esima edizione del Festival di Cannes si è incontrata per la prima volta oggi pomeriggio, all’apertura delle danze della kermesse. I presidenti Joel ed Ethan Coen hanno, chiaramente, dominato la scena, esprimendo i loro pensieri su diversi argomenti, passando dallo spiegare cosa cercheranno, come giurati, in un film, al business cinematografico fino alla loro mancanza d’interesse per la televisione.

A un magazine francese che gli chiedeva la loro opinione riguardo alla (bellissima) serie tv Fargo, ispirata al loro capolavoro cult, Ethan ha risposto: «Non è che non mi piaccia la tv, solo che mi è aliena. Sono decenni che non vedo uno show televisivo». Come dire che non l’hanno vista, e che non sembra nemmeno interessargli granché…

I due sono critici anche rispetto alle piattaforme VOD, Netflix e Amazon: «Come ci sentiamo rispetto alle persone che guardano Lawrence d’Arabia sul loro iPhone?» ha domandato Joel, prendendosi l’applauso dei giornalisti. «No, c’è qualcosa di speciale nel sedere insieme a una folla di gente a vedere un film su un grande schermo».

Gli altri giurati hanno parlato di quanto entusiasti li renda il loro ruolo: «Sono eccitato al pensiero che vedrò queste pellicole prima che chiunque altro nel mondo le guardi. E pure gratis!» ha dichiarato Jake Gyllenhaal, scherzando poi sul fatto che ci siano due fazioni nella giuria, il team Joel e il team Ethan (!): «Non ci è permesso parlare di chi è in quale gruppo, comunque tutto si basa sulla personalità!». Che dire, si prospetta un’edizione interessante…

Qui il nostro video sul Day One di Cannes 2015!

Fonte: Variety
Foto: GettyImages

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA