Erano senza dubbio tra le star più attese, e loro non si sono fatte desiderare. Per l’anteprima assoluta di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (clicca qui per leggere la trama), presentata ieri al Festival di Cannes, c’;erano proprio tutti a sfilare sul red carpet. Il produttore George Lucas, il regista Steven Spielberg e il cast al gran completo, da Harrison Ford, Cate Blanchett, Shia La Beouf a una ritrovata Karen Allen, hanno sfilato davanti agli obiettivi di tutto il mondo, più in forma che mai e pronti a riconquistare i favori dell’oceanico pubblico di affezionati della saga. Il ritorno del dottor Jones è stato accolto con grande entusiasmo sulla croisette, letteralmente impazzita al momento dell’arrivo del cast all star. I 19 anni di assenza dalle scene non sembrano aver arrugginito l’affetto dei fan e tanto meno l’energia dell’archeologo avventuriero che da venerdì prossimo (data di uscita della pellicola in Italia) il pubblico vedrà impegnato nell’ennesima impresa. Stavolta per mettere le mani sul prezioso teschio di cristallo dovrò vedersela con il terribile agente sovietico Irina Spalko, interpretato da una Cate Blanchett con formidabile accento russo (in versione originale naturalmente). «Ho provato in tutti i modi a convincere Spielberg», ha scherzato l’attrice in conferenza stampa, «a farmi fare il personaggio del titolo (il teschio di cristallo, ndr) ma non c’;è stato nulla da fare». Applauditi anche il tenebroso Mutt di Shia La Beouf (pupillo di Spielberg), la ritrovata Karen Allen (vecchia fiamma de I predatori dell’arca perduta che tornerà ad ardere per Indy) e Jim Broadbent. A Steven Spielberg va il merito di aver saputo miscelare avventura, fantascienza, con citazioni a non finire che vanno da Il selvaggio a E.T., passando per Incontri ravvicinati del terzo tipo e senza tralasciare Tarzan e James Bond. Cliccate qui o sulla foto per andare alla photogallery del red carpet e del party a cui ha partecipato il cast dopo la première.

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA