Si sa, il giudizio di un film è puramente soggettivo. Ma cosa succede quando a criticare la trasposizione cinematografica è l’autore della saga originale a fumetti? È questo il caso di Mark Millar e di Captain America: Civil War della Marvel.

Sul suo blog, Millar ha commentato così il film dei fratelli Russo: «I primi venti minuti di Civil War sono belli ma, onestamente, non riesco a ricordare di cosa parlasse il film. Il fatto che i Russo provengano dalla commedia è curioso perché secondo me questo è proprio ciò che manca nel film. Spero davvero che questo tono cupo non si estenda anche ai loro due sequel sugli Avengers. Il primo The Avengers funzionava sia per i momenti di leggerezza che per quelli drammatici e mi dispiacerebbe che tutto questo vada perso com’è successo in Captain America: Civil War».

L’autore ha anche criticato gli ultimi cinecomic DC: «I Batman v Superman penso dovremmo abbandonarli. Come per Suicide Squad, la WB ha deciso di andare in una certa direzione con questi film, nella loro logica vogliono solo differenziarsi dalla Marvel. Ma non penso sia il modo giusto di raccontare questi personaggi e tristemente il mio bambino interiore cresciuto con la DC (sono un ragazzo DC da prima di essere un ragazzo Marvel) non riesce a vedere i suoi personaggi preferiti al cinema. La sezione televisiva e d’animazione sta lavorando alla grande. Adorerei vedere la stessa brillantezza applicata alla divisione cinematografica».

Spende invece parole di apprezzamento per i film Fox: «Mi è piaciuto molto Deadpool e ha delle belle scene d’azione, il terzo atto in modo particolare è impressionante considerato il low budget del film. Anche X-Men: Apocalisse non era male.Non all’altezza di X-Men – Giorni di un futuro passato, ma ancora godibile. Dopo 16 anni e 8 film, abbiamo visto un sacco di personaggi, ma sono ancora interessato alle storie».

Cosa ne pensate?

Vi ricordiamo che il cinecomic della Casa delle Idee è stato il film che ha incassato di più nel 2016 (permettendo alla Disney di superare l’ennesimo record) e ha totalizzato il 90% di recensioni positive su Rotten Tomatoes.

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film