È a suo agio Paul Bettany nell’universo Marvel, lui che prima di vestire i panni di Visione prestava solo la sua voce a Jarvis, l’intelligenza artificiale che regolava le imprese di Tony Stark/Iron Man. In Avengers: Age of Ultron, l’umanoide ha fatto intuire quanto la sua potenza abbia margini incredibili e ancora inesplorati. Una forza superiore scatenata dalla gemma dell’infinito – quella della mente – incastonata sulla sua fronte e a cui Visione deve la sua creazione. In Captain Amrica: Civil War lo rivedremo in azione, ma come lo troveremo rispetto al sequel di Joss Whedon? È lo stesso Bettany a svelarlo in un’intervista a margine dell’AsianPop Comic-Con: «Visione deve essere un personaggio onnipotente e naif allo stesso tempo. Deve ancora esplorare il mondo e comprendere il suo ruolo in esso. Agirà per il bene o per le forze del male? È un ruolo interessante perché lui è pericoloso, non sai ancora con certezza quale parte sceglierà. Sono aspetti che senza dubbio approfondirò anche in Captain America 3».

Al momento, sembra che Visione nel film dei fratelli Russo si schiererà al fianco di Iron Man. Ma non è escluso, stando alle ultime parole del suo interprete, che possa anche agire per conto proprio…

Fonte: ComicBookMovie

© RIPRODUZIONE RISERVATA