Paolo Virzì (in basso a destra) insieme a Sabrina Ferilli, Valerio Mastandrea, Elio Germano e Isabella Ragonese nel call center di Tutta la vita davanti. Con sguardo provocatorio il regista toscano racconta qui la generazione dei lavoratori “a progetto”, commentando: «Non è solo una commedia, ma anche un film-inchiesta sull’Italia di oggi». Il film arriverà nelle sale a febbraio 2008.

© RIPRODUZIONE RISERVATA