Numerosi gli impegni lasciati in sospeso da Carrie Fisher a seguito della sua scomparsa, e tra questi, figura ovviamente Star Wars, la saga che ha lanciato la sua carriera nel 1977.

Le riprese dell’ottavo capitolo, in cui la nostra veste ancora una volta i panni di Leila Organa, sono finite ormai lo scorso luglio, e secondo quanto riporta Variety, la Fisher è fortunatamente riuscita a completare tutte le sue scene.

Il problema, chiaramente, nascerà invece con il nono film previsto nel 2019, anche se ora è decisamente troppo presto per parlarne, dato che i numerosi fan del franchise sono ancora sotto shock e addolorati per la drammatica notizia. Ha dichiarato Kathleen Kennedy, presidente di Lucasfilm: «Lei era la Principessa Leila per il mondo, ma un’amica molto speciale per noi. Aveva uno spirito indomabile, un umorismo incredibile, e un grande cuore».

Tra le altre opere in cui la Fisher sarebbe dovuta comparire, ricordiamo anche Wonderwell di Vlad Marsavin, che IMDb definisce «una storia fantastica ambientata nel mondo della moda».

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA