Nella vita ha sposato Michael Douglas, un uomo di 25 anni più grande di lei, al cinema presto perderà la testa per un giovane che 25 anni li ha solo d’età. Nella nuova commedia romantica di Bart Freundlich (Uomini & donne, 2005) Catherine Zeta-Jones sarà una single con figli che finisce per innamorarsi del suo giovane vicino di casa. Ma prima vestirà i panni di Lana Turner nell’attesissimo Stompanato, dramma sulla vicenda di cronaca nera che negli anni ’50 contribuì ad alimentare il mito della femme fatale. La Turner, con alle spalle una turbolente vita sentimentale, fu umiliata pubblicamente dal suo amante, il gangster Johnny Stompanato, che  minacciò di sfigurarla quando lei decise di lasciarlo finendo invece ucciso dalla figlia dell’attrice stessa. Un ruolo difficile, date anche le differenze fisiche fra la Turner e la Zeta-Jones, convinta ad accettare la parte solo dopo alcune prove di trucco: «All’inizio ero perplessa», ha detto, «e mi sentivo a disagio all’idea di interpretare una donna così diversa da me, fisicamente. Poi ho voluto fare una prova di trucco e acconciatura che mi ha davvero sorpresa: le somigliavo tantissimo!». Per ammirarla anche noi, però, dovremo aspettare fino al 2010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA