Cena con delitto - Knives Out, la recensione

Come annunciato all’inizio di gennaio, il regista Rian Johnson è attualmente al lavoro su un secondo capitolo di Cena con delitto – Knives Out, l’irriverente giallo – arrivato in sala a dicembre – che domenica notte gareggerà agli Oscar nella categoria per la Miglior sceneggiatura originale.

E oggi scopriamo che Lionsgate, intenzionata a replicare l’enorme successo ottenuto dal film al botteghino, ha dato ufficialmente il via libera alla produzione, che a questo punto – come anticipato dallo stesso autore – dovrebbe partire a breve.

Un dettaglio ancora più interessante, tuttavia, è che la major ha in mente di realizzare un vero e proprio franchise, che probabilmente potrebbe avere come filo conduttore la presenza del detective Benoit Blanc, impegnato di volta in volta nella risoluzione dei suoi casi. D’altra parte, Daniel Craig ha fatto sapere di essere assolutamente disponibile a vestire nuovamente i panni dell’investigatore, dunque la possibilità di un suo ritorno si fa sempre più concreta.

Complice del successo del primo film, ricordiamo, è stato anche il ricchissimo cast, che vanta altri nomi come Chris Evans, Ana de Armas, Jamie Lee Curtis, Toni Collette, Don Johnson, Michael Shannon, LaKeith Stanfield, Katherine Langford, Noah Segan, Edi Patterson, Riki Lindhome, Jaeden Martell e Christopher Plummer.

Per chi se lo fosse perso, vi riportiamo qui la sinossi ufficiale di Knives Out:

Quando il rinomato romanziere Harlan Thrombey (Plummer) viene trovato misteriosamente morto nella sua villa poco dopo il suo 85esimo compleanno, il curioso e disinvolto detective Benoit Blanc (Craig) è ingaggiato per investigare. Dalla disfunzionale famiglia di Harlan al suo devoto staff, Blanc setaccia una rete di false tracce e bugie per scoprire la verità dietro la sua morte.

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA