Uscirà il 28 gennaio il nuovo film di Giulio Manfredonia, Cetto La Qualunque (guarda il trailer) e già inizia la campagna promozionale. Diversa dalle altre, questa volta. La propaganda infatti è centrata sugli slogan elettorali di Cetto, il personaggio di Mai dire domenica che Antonio Albanese riproporrà per il grande schermo per la regia di Giulio Manfredonia. “Prima voti e poi rifletti”, “basta con la disoccupazione, basta con il carovita, basta con la giustizia” sono alcuni tra i principali manifesti elettorali sparsi per alcuni quartieri di Roma accanto ai veri manifesti politici. «Cetto ci ha dato – ha dichiarato Albanese durante le riprese – il grande privilegio di ridicolizzare comportamenti e modelli, che per molti saranno furbeschi e vincenti, ma per noi sono solo ignoranti e patetici. Il desiderio è dunque quello di raccontare con questo film un pezzo ingombrante della nostra realtà con la comicità. Il film è per noi un omaggio ad una terra che amiamo e vorremmo proteggere e difendere. Ridere dunque, per esorcizzare e per recuperare voglia di andare avanti. Nella speranza che Cetto La Qualunque diventi col tempo solo una macchietta e non uno specchio fedele dei nostri tempi».

Ecco i manifesti:

© RIPRODUZIONE RISERVATA