Era il 1859 quando Charles Darwin “sfidò” il mondo intero con L’origine delle specie, il libro più rivoluzionario della storia. Perché la sua teoria dell’evoluzione – sviluppata sulla base dei molti dati raccolti durante un viaggio intorno al mondo sulla nave HMS Beagle, e in particolare durante la sua sosta alle Isole Galápagos –, metteva in discussione l’esistenza stessa di Dio. Nel 2009 il regista Jon Amiel torna a “rispolverare” quella storia, che in fondo è la Nostra Storia, raccontandola da un punto di vista molto intimo. Ispirato a un libro del bisnipote di Darwin, Randal Keynes, Creation – che uscirà nelle sale britanniche il prossimo 25 settembre – racconta del rapporto tra Darwin (Paul Bettany, la cui somiglianza con lo scienziato è davvero impressionante) e la cerchia di amici e colleghi scienziati del geniale biologo (tra cui Thomas Huxley, interpretato da Toby Jones). Ma soprattutto ci mostra il tormento di Darwin, diviso tra il suo crescente ateismo, legato allo sviluppo della teoria dell’evoluzione, e l’amore per sua moglie Emma Darwin (Jennifer Connelly, sua moglie anche nella vita, incontrata sul set di A beautiful mind), profondamente religiosa… Non è la prima volta che Bettany interpreta il ruolo di un luminare del XIX secolo. Nel 2003, infatti, vestì i panni del medico di bordo/scienziato Stephen Maturin, al seguito del Capitano Jack Aubrey-Russell Crowe in Master and Commander. In attesa dell’uscita sul grande schermo di Creation, godetevi il trailer del film e questa nuova foto.

Paul Bettany in una scena di Creation

© RIPRODUZIONE RISERVATA