Robert Zemeckis? È pronto a “incastrare Roger Rabbit” per la seconda volta: il coniglio più famoso della storia del cinema, sposato alla mitica e procace Jessica Rabbit (ricordate? «Non sono cattiva: è che mi disegnano così») potrebbe tornare sul grande schermo nel sequel, appunto, di Chi ha incastrato Roger Rabbit?, il film che nel 1988 stupì gli spettatori di tutto il mondo col suo mix perfetto di cartoon e live-action. Le voci di un secondo capitolo, a Hollywood, giravano da tempo: ma a confermarle, stavolta, è lo stesso Zemeckis, da sempre un cultore delle nuove tecnologie applicate al grande schermo. Proprio le ultime frontiere del digitale hanno convinto il regista – impegnato di recente con la tecnica del “performance capture” (Beowulf,Polar Express ) e con le nuove frontiere del 3-D (il prossimo A Christmas Carol) – a cominciare a pensare al seguito del suo film: al momento non si sa niente di più, probabilmente perché lo stesso Zemeckis sta ancora pensando a come dare un degno successore ad uno dei suoi film più amati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA