Oscar

A Ciambra, il film di Jonas Carpignano (qui la nostra intervista al regista), viaggio nel mondo rom di Gioia Tauro è stato scelto per rappresentare l’Italia agli Oscar. Dopo il passaggio a Cannes, si gioca ora le sue carte per entrare a far parte della cinquina del Miglior Film Straniero. Il film racconta di Pio, un quattordicenne della comunità rom che è uno dei pochi in grado di integrarsi tra le varie realtà del luogo. La scomparsa di suo fratello lo costringe a crescere. Il film, che tra i produttori vede coinvolto Martin Scorsese, è distribuito da Academy Two. 

La commissione istituita presso l’ANICAha scelto il candidato italiano agli Oscar 2018. La cerimonia si terrà a Los Angeles il 4 marzo 2018. Il 23 gennaio saranno annunciati i cinque candidati. A metà dicembre sarà annunciata la shortlist dei nove.

Erano 14 i film italiani distribuiti sul territorio nazionale tra il 1° ottobre 2016 e il 30 settembre 2017 che si sono proposti per rappresentare l’ItaliaA Ciambra di Jonas Ash Carpignano. Cuori puri di Roberto De Paolis. L’equilibrio di Vincenzo Marra. Una famiglia di Sebastiano Riso. Fortunata di Sergio Castellitto. Gatta Cenerentola di Alessandro Rak. Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone. Ho amici in paradiso di Fabrizio Maria Cortese. L’ora legale di Salvatore Ficarra e Valentino Picone. L’ordine delle cose di Andrea Segre. Sicilian Ghost Story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu. La tenerezza di Gianni Amelio. Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni. La vita in comune di Edoardo Winspeare.

L’anno scorso a rappresentare l’Italia era stato designato Fuocoammare di Gianfranco Rosi. Il doc su Lampedusa non era entrato nella cinquina dei film in lingua non inglese ma in quella come miglior documentario.

Leggi la trama del film e guarda il trailer
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film