«Grazie Matteo Garrone e grazie Paolo Sorrentino per aver contribuito e confermato al Festival di Cannes la stagione felice e importante che il cinema italiano sta vivendo in questo periodo, a dispetto di chi recentemente ne aveva sentenziato la morte», questo il commento del presidente di Cinecittà Holding Alessandro Battisti. «E grazie ai produttori», continua il presidente, « a cominciare dagli italiani Fandango, Rai Cinema, Lucky Red e Indigo Film che hanno creduto in questi film accolti con attenzione e favore dalla stampa internazionale. Opere di forte impegno civile che raccontano il passato più oscuro e il presente più drammatico del nostro Paese. Lo stesso impegno che ritroviamo anche nei film di Francesco Munzi e Marco Tullio Giordana apprezzati a Cannes». Battisti si augura «che governo e opposizione consolidino il periodo vitale del nostro cinema sia attraverso il contributo e le risorse messe a disposizione dalla Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sia attraverso provvedimenti e interventi che rafforzino sempre più l’;intera filiera cinematografica».

St.Ra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA