Dagli zombi ai samurai. Dopo il successo della serie di Resident Evil, la casa di videogiochi Capcom si cimenterà nell’adattamento di Onimusha, vicenda ambientata nel Giappone del XVI secolo e incentrata sullo lotta tra il malvagio signore della guerra Nobunaga e il samurai Samanosuke. Il primo, ucciso per mano del secondo, torna in vita grazie all’aiuto di due maghi e – per vendicarsi del suo assassino – prende in ostaggio due donne: Britta, figlia di un mercante tedesco (e personaggio assente dalla versione originale), e la principessa Yuki, di cui il samurai è innamorato. Altra novità della versione cinematografica, guerrieri-insetto (per la fattispecie: dei ninja-ragno) al posto dei tradizionali demoni. Diretto da Christophe Gans (Silent Hill), Onimusha vedrà tra i protagonisti il bel nipponico Takeshi Kaneshiro (La foresta dei pugnali volanti), chiamato a interpretare il perfido Nobunaga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA