L’hashtag è #please, che sta per “piacere”. E accompagna una foto che vede Dakota Johnson farsi un selfie piuttosto malizioso in macchina, con la sua mano sinistra, che le alza anche il vestito, in una posizione che non lascia molto spazio all’immaginazione. A rendere tutto ancora più piccante, il commento al post: «Mi diagnosticheranno un disturbo di personalità con quello che sta facendo la mia mano».

L’attrice ha voluto celebrare così la fine delle riprese di Cinquanta sfumature di nero – secondo capitolo della saga tratta dai romanzi di E.L. James -, come dire che ormai è talmente assuefatta dall’erotismo del film da non avere più il controllo del suo corpo. La Johnson già nei mesi scorsi non aveva nascosto una certa insofferenza per le riprese hot del franchise. Ad aprile, in pieno shooting, confessava a Interview Magazine: «Ho fatto sesso per sette ore oggi e non ne posso più. Ovviamente non c’era nulla di reale, ma simulare per così tanto tempo è frustrante e per nulla piacevole».

Suo padre, l’attore Don Johnson, ha sempre detto di non voler vedere i film della trilogia, cosa che alla figlia non dispiace affatto: «È un sollievo, grazie a Dio!».

Cinquanta sfumature di nero arriverà nelle sale italiane il 9 febbraio 2017. Di seguito, il selfie di Dakota:

Fonte: Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA