Se passeggiate in questi giorni per le strade di San Diego non potete evitare di conoscere Defiance. Il canale SyFy ha evidentemente investito parecchio in pubblicità per il suo prossimo progetto, rivestendo addirittura un grattacielo di fronte al Convention Center o personalizzando un intero locale a tema. Siamo andati quindi con una certa curiosità e aspettativa al panel di presentazione  ma siamo rimasti delusi. L’idea di un prodotto transmediale, ovvero che non è solo film, ma anche qualcosa d’altro come videogioco o fumetto, non è nemmeno così nuova. In ogni caso il prossimo aprile verrà lanciato in Usa Defiance, serial tv e videogame fantascientifico. I pochi minuti visti in anteprima mostrano un’invasione aliena sulla Terra, che dopo nove anni di guerra non è più il mondo che conosciamo. Nella cittadina di Defiance convivono alieni e umani, in un’atmosfera a metà strada tra il western di frontiera e il fantasy alla World of Warcraft. Che, per chi non lo sapesse, è il più famoso e venduto mmorpg della storia dei videogiochi, un acronimo che sta a significare che si tratta di un mondo persistente online dove tutti giocano connessi in rete. Il videogame di Defiance, per Pc, PlayStation 3 e Xbox 360 sfrutterà lo stesso concetto. Fin qui tutto bene, peccato che le immagini viste del serial abbiano dato l’impressione di essere troppo “cheap” nella messa in scena. Effetti speciali (digitali e non), costumi e scenografie non sono all’altezza per rendere credibile al giorno d’oggi un mondo in cui immergersi. Ci sono elementi ironici (il protagonista fa a pugni in una specie di saloon con una montagna di muscoli, lo colpisce nelle parti basse ed esclama «niente di personale, amico!»), probabili storie d’amore interraziali tra umano e alieni ma tutto ha il sapore di già visto. Il videogame, di cui sotto vi postiamo il trailer, ha una grafica e delle animazioni che non sono proprio da prodotto hi-level.

© RIPRODUZIONE RISERVATA