Durante la giornata di ieri si sono svolti tre panel dedicati ad altrettante serie televisive: The Following, Sons of Anarchy e The Strain.

Di The Following (guarda il video esclusivo di Best Movie) è stata mostrata la seconda fine della stagione, gli attori hanno girato due finali alternativi senza sapere poi quello che sarebbe stato scelto e montato. Nella prossima season Ryan (Kevin Bacon, presente in sala) sarà più in pace con se stesso, troverà l’amore e un posto tranquillo, ma verrà sfidato a tenersi tutto, afferma la nuova showrunner Jennifer Johnson. La terza stagione avrà New York City come grande protagonista, che verrà travolta dalla paranoia urbana, mentre Ryan cercherà altri followers di Joe Carroll. Tra i nuovi personaggi introdotti anche un medico, che diverrà il nuovo amore di Ryan e probabilmente i due avranno un figlio insieme. Svelato inoltre che un personaggio molto importante cambierà aspetto e tornerà nella prima metà della prossima stagione.

Durante il panel dedicato a Sons of Anarchy manca a sorpresa Charlie Hunnam, che ha sopperito alla mancanza inviando un simpatico videomessaggio. I produttori della serie hanno affermato che l’ultima stagione finirà esattamente come avevano progettato sin dall’inizio. Ci sarà anche Courtney Love, presa per interpretare un’insegnante. Viene mostrato ai presenti in sala lo struggente montato che sarà l’incipit dell’ultima stagione, e gli showrunner confermano inoltre che verrà pubblicato un romanzo di Sons of Anarchy che racconterà una storia alternativa alla fine della quarta stagione.

Ormai è di casa Guillermo Del Toro che al Comic-Con di San Diego tiene (almeno) un panel al giorno. Ieri è intervenuto per The Strain di cui è stato mostrato in anteprima il terzo episodio. Del Toro ci ha tenuto a precisare che gli effetti speciali della serie sono praticamente tutti meccanici e la CGI è ridotta al minimo. Piccola anticipazione nella seconda stagione avremo un lottatore messicano nel cast. Il regista ci scherza su quando racconta che la serie era stata proposta alla Fox: ” mi hanno chiesto se potevo farne una commedia. Hanno rinunciato!“. E se vi stavate chiedendo quale film ha più a cuore il regista di quelli realizzati, la risposta è semplice: “Pacific Rim e Hellboy sono i miei film che amo di più“. A presenziare il panel inoltre Corey Stroll, notoriamente affetto da calvizie, con una parrucca stile rocker anni ’80!

© RIPRODUZIONE RISERVATA