È ‘Carancho’ dell’argentino Pablo Trapero il vincitore del Premio Cinema Valle d’AostaLeone Nero per il Miglior Film, attribuito nell’ambito del Courmayeur Noir in Festival. La XX edizione della manifestazione, iniziata il 7 dicembre, si conclude oggi nella località valdostana. ‘Carancho’ (nella foto i due protagonisti Ricardo Darin e Martina Gusman in una scena del film) è incentrato sul tema degli incidenti stradali in Argentina, un fenomeno che provoca una ventina di morti al giorno, affrontato attraverso la storia di Sosa, assicuratore sciacallo. La Giuria, presieduta dal francese Tito Topin, composta anche dagli italiani Guido Caprino, Carlotta Natoli, Silvio Orlando e dallo spagnolo Angel Sala, ha poi attribuito il Premio per la migliore interpretazione a Stellan Skarsgard in ‘En Ganske Snill Mann / A Somewhat Gentle Man’ di Hans Petter Moland e il Premio speciale (ex aequo) a ‘Hanyo – The Housemaid’ di Im Sang-soo e ‘Simon Werner a Disparu… – Lights Out’ di Fabrice Gobert. Il Premio del pubblico – People’s Choice Award Foxcrime è invece andato a ‘The Disappearance of Alice Creed’ di J. Blakesonm mentre la Giuria dei Giovani Critici Europei ha assegnato il Premio Mystery per il miglior documentario a ‘Esquivar I Pegar’ di Juanjo Giménez e Adán Aliaga Pastor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA