Wonder Woman in Batman v Superman - Universo DC

Diversi i fan che amano moltissimo il tratto dark dei cinecomic targati DC, ma tra questi, sappiate che non figura il grande Dave Gibbons, fumettista responsabile, tra gli altri, del capolavoro Watchmen (con Alan Moore).

Ha infatti dichiarato l’artista, recentemente intervistato da Comicbook: «Penso che il trend attuale sia l’intrattenimento, quello meno dark e più carico di speranza. E credo che il fallimento di Batman v Superman sia dovuto al fatto che è troppo dark, e che Superman era tanto dark quanto Batman. E per me, davvero non funziona. Pensavo che fosse l’opportunità perfetta per mostrare il contrasto tra i due personaggi».

Ha proseguito Gibbons, arrivando fino ai cinecomic Marvel: «Sai, c’è stato un periodo in cui i supereroi dovevano essere veramente dark, e penso ai film sul Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. E ovviamente mi sento un po’ colpevole, perché è come se io e Alan Moore avessimo istituito l’idea dei supereroi dark. Non avevamo idea che sarebbe durata per 25 anni sai. Ma penso che la cosa popolare, oggi, sia qualcosa di più leggero nei toni, qualcosa di più avventuroso e un po’ più colorato. E penso a cose tipo Guardiani della Galassia o il nuovo Thor».

Insomma, che ne pensate delle sue parole? Concordate col papà di Watchmen?

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA