Cruella, Emma Stone ed Emma Thompson

È terminata da poco la conferenza stampa globale di Crudelia, il nuovo atteso film Disney con protagonista Emma Stone. Diretto da Craig Gillespie, racconta la genesi della terribile antagonista del classico La Carica dei 101, Cruella De Vil (in italiano Crudelia De Mon), alle prese con l’altrettanto feroce e malvagia Baronessa Von Hellmann, interpretata da Emma Thompson.

Cruella uscirà nelle sale sale italiane il 26 maggio e due giorni dopo sarà disponibile anche in streaming con accesso vip su Disney+. Alla conferenza, alla quale ha preso parte anche Best Movie, hanno participato anche le indiscusse star del film, Emma Stone ed Emma Thompson. Le due attrici, entrambe vincitrici di Premi Oscar, rappresentano due facce della stessa medaglia e mostrano in modo diverso la cattiveria, l’avidità, la ferocia di chi farebbe di tutto per ottenere ciò che vuole.

Ad Emma Stone, che interpreta il “doppio ruolo” della giovane Estella e di Cruella, yin e yang di una giovane ragazza inglese che vuole lavorare nella moda, è stato chiesto quale delle due parti preferisca e in quale si rivede: «Estella è molto dolce, ma non è ancora pienamente consapevole di sé. C’è invece qualcosa di interessante in Cruella: lei è ciò che è, si è pienamente accettata. Ci sono alcune linee che non sono sicura che supererei, ma c’è qualcosa di davvero divertente in lei». 

emma stone in cruella

Dall’altra parte, questa ambivalenza non si vede nella Baronessa Von Hellmann, molto più scolpita come personaggio: «Lei crede fortemente che essere una dura sia l’unica via possibile – ha detto Emma Thompson – Come Emma anche io sono interessata al lato oscuro, tutti dovremmo poter avere una parte così. Ma la Baronessa è ostinata, dice proprio che è così perché non voleva che il suo genio venisse rinchiuso in fondo ad un cassetto. È un punto interessante, non percorrerei quella stessa strada, ma è ammirevole. E difficile».

Crudelia è il primo live-action prequel dedicato alla villain de La Carica dei 101, un’operazione simile a quanto visto con i due film di Maleficent, e per Emma Stone il regista Craig Gillespie ha avuto davvero carta bianca: «Gli hanno lasciato fare quello che voleva. Penso sia molto dark per un film della Disney, non come un film horror ma abbastanza. Molto più dark di quanto abbia visto in questi anni, per un film di questo tipo».

crudelia emma stone

Il risultato è una Cruella De Vil diversa da quella del classico Disney e il punto è proprio questo. Ci sono delle debolezze, nel personaggio, che per la sua interprete sono proprio il centro del racconto: «È un film che parla di questo, di come ogni volta che scopre una debolezza poi riesca a trasformarla in un punto di forza. Non è un personaggio a cui aspirare in senso stretto, se non per il fatto che cerca di sfruttare la sua creatività e capire chi è, ad accettare la sua natura».

Per la Baronessa di Emma Thompson il discorso è invece l’opposto: «Le persone cattive sono rare ma esistono, senza fare nomi in questi anni se ne sono scoperte molte anche nello show business». Poi ha aggiunto: «La Baronessa è un mix di tutte queste persone è avida e non può sopportare che nessun altro abbia successo, deve distruggere la competizione. Si presenta con una personalità molto forte, ma contiene inevitabilmente il seme della propria distruzione: non considera il talento altrui, così quando finalmente trova una più talentuosa, giovane e bella di lei, lo trova difficile.. Come è stato per me con Emma Stonescherza poi – ma ho ingoiato la mia amarezza, per lo più bevendo un Negroni dopo l’altro a notte fonda».

E chi vincerebbe in una scazzottata tra le due protagoniste del film? La Thompson non ha dubbi e ha risposto sfoggiando anche un lato nerd che i fan probabilmente non sospettano: «La Baronessa è più pesante, potrebbe mettersi sopra e soffocarla. Ma lei è più scattante… Un po’ come Luke Skywalker quando gira attorno a quelle macchine con le gambe lunghe, i Walker, e gliele lega».

emma thompson cruella

Sono altri due gli aspetti fondamentali che Cruella si porta dietro: il primo è il magnifico lavoro sui costumi, con alcuni design e trovate che faranno parecchio parlare anche negli ambienti di moda. L’altro sono i cani, veri protagonisti dell’originale classico Disney e ora riproposti qui con un ruolo molto diverso: come si è visto dalle prime immagini e dal trailer, nel film di Craig Gillespie i dalmata sembrano essere i cattivi della storia.

Un aspetto sul quale le due Emma hanno voluto mettere l’accento: «I cani erano molto dolci, la CGI invece li ha resi parecchio cattivi» ha raccontato la Thompson. Tutti tranne uno a quanto pare, ovvero il piccolo Wink, il Chihuahua che fa parte della banda di Estella, Jasper e Horace: «Emma l’ha odiato dal giorno uno» ha svelato la Stone; la sua compagna di set non si è nascosta ed ha scherzato: «Ho cercato di farlo licenziare, ho detto che aveva fatto rovinato uno dei miei costumi, ma nessuno mi ha creduto. Mi stava mettendo in ombra».

Foto: Walt Disney Studios

© RIPRODUZIONE RISERVATA