Washington

Il suo ultimo lavoro da regista e protagonista, Barriere, è valso a Denzel Washington una nomination ai Golden Globes come Miglior attore in un film drammatico, in attesa delle candidature agli Oscar che verranno annunciate il 24 gennaio. È solo l’ultimo successo di un attore che ha sempre fatto dell’intensità il suo marchio di fabbrica: mai ruoli banali, sempre protagonista di storie dal forte impatto emotivo.

Solo per citarne alcune: Hurricane, biopic sul pugile Rubin Carter, condannato (ingiustamente) all’ergastolo per omicidio plurimo nel ’67 e dichiarato innocente vent’anni dopo; Philadelphia, in cui era l’avvocato difensore di Tom Hanks; Training Day, che gli è valso il suo secondo Oscar (il primo l’aveva vinto uno nel 1990 da non protagonista per Glory – Uomini di gloria); i film di Spike Lee (Mo’ Metter BluesMalcolm X, He Got Game, Inside Man); American Gangster di Ridley Scott; Flight di Zemeckis e action come Cani sciolti e The Equalizer.

Una filmografia vasta da cui Infinity estrapola sette titoli per includerli nel suo catalogo. Si parte da tre dei cinque film nati dal fortunato sodalizio con il compianto Tony Scott: Man on Fire (in cui Denzel mette a ferro e fuoco Città del Messico pur di trovare i rapitori di una giovanissima Dakota Fanning), Pehlam 1, 2, 3 – Ostaggi in metropolitana, in cui Washington affronta un cattivo John Travolta, e Unstoppable – Fuori controllo, in cui cerca di fermare un treno in corsa impazzito (e senza macchinista) insieme a Chris Pine.

Quindi, Codice Genesi, un tuffo nel post-apocalittico, in un futuro distopico fatto di predoni e bande di criminali, attraverso cui l’attore si fa largo a furia di mazzate (e con Mila Kunis al suo fianco), e, tornando un po’ indietro nel tempo, l’horror soprannaturale Il tocco del male e il thriller Il collezionista di ossa con Angelina Jolie (tratto dall’omonimo romanzo di Jeffrey Deaver, maestro del crime).

Tutti film in cui Denzel Washington unisce ciò per cui è da sempre applaudito: grande presenza scenica, capacità drammatiche e quell’aria da duro che ha tutto sotto controllo, in qualsiasi momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA