Due anni fa a Pechino era stato Zhang Yimou (Hero, La foresta dei pugnali volanti, La città proibita) a curare la regia della cerimonia inaugurale delle Olimpiadi, una cerimonia di grande spettacolarità, decisamente in grande stile.

L’esperimento sembra aver convinto il comitato organizzativo dei prossimi Giochi Olimpici londinesi del 2012, tanto che, secondo quanto riportato dal quotidiano inglese The Independent, il team sarebbe in trattative con Danny Boyle, premio oscar per The Millionaire, per affidargli la regia dell’evento .

Un portavoce del comitato ha dichiarato però che non c’è ancora nulla di concreto: «Al momento non esiste alcun accordo ufficiale, ma speriamo che Danny accetti la nostra proposta. Molte persone di talento vorrebbero essere coinvolte nell’evento, quindi ancora non è detta l’ultima parola».

Secondo quanto trapelato, il comitato londinese vorrebbe riuscire a realizzare la cerimonia d’apertura più creativa e spettacolare di tutti i tempi, accetterà Boyle questa responsabilità?

Intanto il regista continua a dedicarsi al suo prossimo lavoro: un film intitolato 127 Hours, che racconta la drammatica storia dell’alpinista Aron Ralston, il quale rimasto intrappolato sotto un masso, dovette tagliarsi un braccio utilizzando un coltello; nel cast James Franco nel ruolo del protagonista, Kate Mara, Amber Tamblyn, e Lizzy Caplan. (Foto Kikapress)

© RIPRODUZIONE RISERVATA