Denzel Washington ha rivelato che ha vissuto sulla sua pelle quando gli Oscar possano essere ingiusti nei confronti di attori e registi di colore, ma che non lascerà che questo lo scoraggi.

Durante l’episodio di questa settimana di 60 Minutes, frammento che va in onda sulla CBS, al due volte premio Oscar è stato chiesto se era d’accordo con le continue critiche all’Academy per la mancanza di diversità nelle premiazioni. E lui ha risposto così: «Non devo aver un’opinione, l’ho vissuta sulla mia pelle. Sono stato un ragazzo agli Oscar senza sentire il proprio nome. Sono stato un ragazzo agli Oscar quando il mio nome è stato chiamato. Sono stati un ragazzo agli Oscar quando tutti pensavano avrebbero chiamato il mio nome e non l’hanno fatto. L’ho vissuto».

Negli ultimi due anni la polemica nei confronti dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences si è fatta sempre più accesa dando vita all’hashtag #OscarsSoWhite.

Al momento l’attore si sta dedicando al tour promozionale diFences – Barriere, la trasposizione cinematografica dell’omonima pièce teatrale scritta da August Wilson (qui alla sceneggiatura) diretta proprio da Denzel Washington (in arrivo nelle nostre sale il 23 febbraio 2017). E in molti prevedono una sua nomination ai prossimi Academy Awards.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film