Leonardo Di Caprio produrrà insieme alla Warner Bros. un live action tratto da Akira, il manga cyberpunk scritto da Katsuhiro Otomo che nel 1988 ne aveva già tratto uno dei più grandi film d’animazione di sempre, a giudizio di molti critici. Ora le redini passano nelle mani di Ruairi Robinson, nominato all’Oscar nel 2002 per il corto sci-fi Fifty Percent Grey che dovrebbe trasformare le 2.182 pagine del manga in una pellicola dal sapore epico divisa in due capitoli. Gary Whitta sta lavorando alla sceneggiatura e la produzione coinvolgerà, oltre a Di Caprio, Andrew Lazar con la sua Mad Chance e Jennifer Davisson con la Appian. L’eroe del fumetto ambientato nella futuristica New Tokyo del 2019, ancora minacciata dall’olocausto nucleare, è un teenager leader di una gang motociclistica che è stato sottoposto dal governo a esperimenti che hanno liberato i suoi poteri nascosti con cui dovrà arrestare la corsa alla distruzione. La pellicola del 1988 è stata una pietra miliare che ha avuto grande influenza sull’animazione occidentale degli anni ’90. Il primo capitolo del remake, che racconta la vita di un’ipotetica New Manhattan ricostruita grazie a finanziamenti giapponesi, dovrebbe essere pronto per l’estate 2009.

© RIPRODUZIONE RISERVATA