Sono passati ormai due anni da Die Hard – Un buon giorno per morire e sembra che la 20th Century Fox abbia deciso di cavalcare l’onda del successo del quinto capitolo del franchise per produrne un altro. Il sesto, stando a quanto riportato da Deadline, sarà un prequel e il produttore Lorenzo Di Bonaventura starebbe già lavorando al progetto insieme a Len Wiseman, già alle redini del quinto episodio. La collaborazione tra i due fa pensare a un ritorno quasi certo del regista.

Particolare interessante, la Fox vuole assolutamente che Bruce Willis riprenda il ruolo di John McClane. Unico problema: non è ancora chiaro se l’attore verrà ringiovanito di 30 anni oppure ci saranno dei flashforward ambientati nel presente. Sembra infatti che Die Hard 6 ci porterà nel 1979: una sorta di approfondimento sul passato di John nella polizia di New York. Che il prequel si ispiri alla miniserie a fumetti Die Hard: Year One? I quattro numeri, pubblicati dalla Boom! Studios tra il 2009 e il 2010 e creati da Howard Chaykin, sono di fatto ambientati a New York nel 1976. E chiaramente, anche nei fumetti McClane si trovava ad affrontare un attacco terroristico.

Altra curiosità legata al prequel: confermerebbe l’idea della Fox di riportare sul set Samuel L. Jackson, l’indimenticabile Zeus Carver di Die Hard 3.

E voi cosa ne pensate? Stanchi dell’ennesimo capitolo del franchise o non vedete l’ora di conoscere le origini di John McClane?

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA