Al via la terza settimana di programmazione di Dio esiste e vive a Bruxelles, la nuova commedia di Jaco Van Dormael con Benoit Poelvoorde, Catherine Deneuve e la giovane promessa Pili Groyne, candidata al Golden Globe come miglior film straniero: il film, distribuito da I Wonder Pictures inizialmente in 67 copie, è stato poi portato a 80 copie e da giovedì, forte del successo delle prime due settimane, è programmato in oltre 90 cinema, espandendosi in tutto il Belpaese.

È evidente la tendenza positiva e il miglioramento costante dei risultati: nel corso della seconda settimana di programmazione il film è stato visto da oltre 45mila persone, contro le 37mila della prima; una tendenza positiva sicuramente legata al travolgente passaparola e ai commenti entusiasti del pubblico.

Voi lo avete già visto? Nel caso la risposta fosse no, correte al cinema a rimediare! E se invece fosse sì, fateci sapere cosa ne pensate!

Ecco la sinossi del film:

«Dio esiste e vive a Bruxelles. Appartamento tre camere con cucina e lavanderia, senza una porta di entrata e di uscita. Si è parlato molto di suo figlio, ma poco di sua figlia… sua figlia sono io». Non è facile essere la figlia di Dio. Ea, undici anni, lo sa bene: suo padre – anzi, suo Padre – è odioso e antipatico e passa le giornate a rendere miserabile l’esistenza degli uomini. È una situazione che non può andare avanti, ma come risolverla? Dopo l’ennesimo litigio, Ea scende tra gli uomini per scrivere un nuovo Nuovo Testamento che ci permetta di cercare la nostra felicità; ma, prima di andarsene, usa il computer del Padre per liberarci dalla più grande delle nostre paure inviando a ciascun essere umano un sms con la data della propria morte.

Qui di seguito le interviste in esclusiva per BestMovie.it al protagonista Benoît Poelvoorde e al regista Jaco Van Dormael:

Qui trovate tutte le sale dove verrà proiettato Dio esiste e vive a Bruxelles questo fine settimana!

© RIPRODUZIONE RISERVATA